www.stone-ideas.com

Stone Stories: Master of Craft per scalpellini

Come conclusione c’era un ricevimento alla Commissione Europea. Davanti i sei artigiani che hanno fatto il Master of Craft.(Luglio 2009) Le radici delle idee tornano indietro fino al medioevo, quando i leggendari Maestri Comacini attraversavano i paesi europei e costruivano le cattedrali come Notre-Dame a Parigi, la Catedral Metropolitana o il Nidarosdom nella norvegese Trondheim, per nominarne solo alcuni. Mantenere vive le conoscenze artigianali di questi scalpellini è l’obiettivo di un’iniziativa europea che ha dato vita al titolo professionale di „Master of Craft“. Questo titolo lo possono acquistare gli scalpellini che hanno già raggiunto il „Maestro“ che sarebbe il titolo più alto raggiungibile nell’artigianato.

Nel maggio scorso i primi 6 candidati hanno sostenuto i loro esami di questo corso di perfezionamento, unico al mondo, nel corso del quale hanno lavorato in periodi di diverse settimane presso imprese o nelle Venerande fabbriche del Duomo in diversi paesi.

L’iniziatore dell’idea era la European Association of Building Crafts and Design (EACD). Di essa sono membri Scuole, associazioni e le Venerande fabbriche del Duomo di 16 paesi europei.

Jürgen Prigl, presidente della EACD, spiega il concetto del Masters of Craft: „L’arte di costruire cattedrali è proprio quello che caratterizza la cultura europea. Però le professioni che allora eseguivano questi lavori, si sono perse quasi tutte con l’industrializzazione. Noi vogliamo conservare queste conoscenze. ”

Una delle particolarità del Master of Craft è che si appoggia per il suo livello al Master of Science o al Master of Art usato nel mondo accademico. „I nostri master devono essere paragonabili a simili gradi accademici”, così Prigl abbozza la sua esigenza.

Il corso di perfezionamento si svolge nell’arco di tre anni e porta i partecipanti a 6 tappe, dove lavorano per una durata di 2 o 3 settimane presso delle aziende o nelle venerande fabbriche del duomo. A vitto e alloggio ci pensano i relativi ospitanti. Tutte le altre spese sono a carico dei partecipanti.

Durante il lavoro dovrebbero acquisire le conoscenze del luogo e partecipare, vice verso, con le proprie esperienze.

Attraverso la maestranza pratica imparano comunque delle cose esterne alle proprie abitudini, anche sul piano teorico. Devono, per esempio, dedicarsi ad argomenti come storia e arte. Inoltre, si imparano le tecniche di comunicazione, elaborando di continuo ciò che hanno imparato in rapporti che devono esporre davanti ai colleghi o in pubblico.

Sapersi presentare in pubblico è per Prigl una parte fondamentale della continua formazione: „Soltanto chi è in grado di comunicare e ha anche qualcosa da dire viene percepito pubblicamente.“

Attualmente è in corso il bando di concorso per il secondo turno per il Master of Craft. Avrà una pecca, come si era già verificato nel primo: la pluralità linguistica in Europa non permette che arrivino veramente dei partecipanti da tutto il continente. Per questo motivo, quasi tutti i partecipanti del primo turno arrivavano dai paesi di lingua tedesca e quasi tutte le tappe si svolgevano in questa parte linguistica.

Prigl si rende conto di questa mancanza, ma accetta, dall’altra parte, che attualmente non si può fare diversamente „Non mandiamo i partecipanti ad eventi come un simposio di scultori dove ci si può parlare benissimo con poche conoscenze di lingua – per uno scambio come lo facciamo noi serve la conoscenza della lingua straniera.“

Visto il lungo periodo che le cattedrali hanno già resistito è fiducioso che si risolverà anche questo problema. „Il concetto ha bisogno di tempo, e noi non abbiamo fatto altro che un primo passo.“

A proposito: nel medioevo i limiti della lingua non erano un problema in Europa. Le persone colte comunicavano in latino volgare.

Attualmente sono possibili domande di partecipazione solo in lingua tedesca, comunque, possono provenire da tutti i paesi. Sono da indirizzare in forma scritta all’ufficio EACD, Walburger Straße 56, D-59494 Soest.

EACD

Magistri Comacini

Foto: Jürgen Prigl

Lavorato tutto in pietra: L’emblema del Master of Craft.