www.stone-ideas.com

Design: Abitare come in un palazzo a Venezia

Come la camera da letto del Doge.

Alla Marmomacc 2009 in padiglione 7B, stand C6

(Ottobre 2009) Per tanti secoli Venezia è stata ammirata da tutto il mondo per la ricchezza e il lusso dei suoi cittadini. Il designer Raffaello Galiotto ha seguito le tracce di questa vecchia gloria facendosi ispirare per il design di prodotti moderni. Ne è uscita l’esposizione „Il Marmo del Doge – Design e Ospitalità“. Alla Marmomacc essa mostra prodotti e istallazioni ambientali che potrebbero far parte di un albergo contemporaneo.

Sono di una sorprendente modernità queste creazioni ispirate dallo stile della vecchia gloria. Forse dipende dal fatto che il lusso non è cambiato poi così tanto da allora: ne facevano parte i materiali preziosi, in questo caso i marmi nobili, e contemporaneamente le lavorazioni di alto livello, eseguite in questo caso dalle aziende della Valle di Chiampo ai piedi delle Alpi nella provincia di Vicenza. L’associazione regionale di queste ditte, il Consorzio Marmisti Chiampo, era iniziatore e committente del progetto di design.

Durante le sue varie visite il designer si è lasciato ispirare dall’incantesimo della città lagunare e dei suoi palazzi, come le facciate in marmo che si specchiano nei canali o il gioco di luce e ombra quando il bagliore estivo cade nel buio delle stanze attraverso le finestre con il loro disegno traforato.

Galiotto trasferiva queste impressioni ottiche nel design per un albergo contemporaneo e creava per esempio una lampada per una stanza per gli ospiti o un bancone di ricevimento per la hall che si potranno vedere in mostra.

Con un progetto simile il consorzio aveva già suscitato parecchio clamore durante la Marmomacc dell’anno scorso. Allora, nell’anno del giubileo dedicato all’architetto rinascimentale Andrea Palladio, Galiotto avevo creato oggetti dell’arredo di oggi come docce o vasche da bagno nello stile del 16^ secolo. Anche questi disegni erano stati realizzati dalle aziende della Valle di Chiampo.

Il sindaco di Venezia ha scritto ora in saluto alla mostra: „„Se nel profondo questi oggetti e questi ambienti portano sottinteso il ricordo del Palazzo Ducale, la loro “destinazione” reca il sigillo del ruolo storico – e tuttora attuale – di Venezia quale città dell’accoglienza, “porta” tra l’Oriente e l’Occidente, luogo di incontro e di dialogo tra persone, popoli, culture, religioni.”

Un catalogo descrive il concetto, documenta le preparazioni professionali e mostra delle foto dei lavori di designer e delle ditte produttrici. Esso può essere ordinato all’indirizzo Consorzio Marmisti Chiampo.

Raffaello Galiotto

Progetto 2008 „Palladio e il design litico

Fotos: Raffaello Galiotto/catalogo, Peter Becker

Aziende partecipanti: Athena, Decormarmi, Industrie Marmi e Graniti Ferrari, F.lli Adami, Italmarmi Group, La Perla, Lithos Design, Marmi e Graniti Farinon, Marmi Serafini, Pibamarmi, Sicc, Vicentina Marmi e con la partecipazione di Grassi 1180, Marmi Faedo, Solubema, Nardi Orazio, Travertino Sant’Andrea.

Alla Marmomacc 2009 in padiglione 7B, stand C6