www.stone-ideas.com

Fiere: L’industria lapidea cinese prende delle vie proprie

(Aprile 2012) La fiera di Xiamen ha organizzato per i suoi ospiti con invito un concerto spettacolare di inaugurazione: ha suonato lo Xiamen Philhamonic Orchestra diretto da Zheng Xiaoying. La direttrice d’orchestra nata nel 1929 ha vissuto tutti i cambiamenti nel suo paese di origine e ha superato, di recente, anche il cancro. Ha fondato l’orchestra, tempo a dietro, nella provincia musicale come gruppo di musicisti finanziati esclusivamente con sopporto privato e lo ha condotto, ormai, ad un livello riconosciuto internazionale.

Il pubblico ha ringraziato applaudendo in piedi per la musica scritta da compositori cinesi e occidentali.

La fiera ha offerto un servizio extra anche ai suoi espositori. Per la prima volta c’era un „New Product Launch”, dove si potevano presentare delle ditte. Nessun altra mostra del settore offre una cosa simile. Le imprese intervistate su questa iniziativa si sono dimostrate molto entusiaste dell’idea anche se la partecipazione con soltanto da 10 a 20 spettatori non è stata gloriosa.

Per la terza volta si è svolto un congresso, questa volta sotto il motto „Stone Designer Forum“. Circa 50 spettatori hanno seguito le relazioni: Ernesto Ghenzi, scultore dalla svizzera, ha preso posizione contro una produzione di massa e ha dato peso al valore di opere artistiche e indipendenti; Jeffrey Matthews, consulente per le pietre dagli USA, ha messo in guardia da una tendenza verso i prodotti a buon mercato; Katsunori Ogawa, Design Director da NTT Facilities, ha presentato dell’architettura in Giappone, e Shahina Waheed, dell’organizzazione UN UNIDO, ha presentato un progetto in Pakistan, con il quale le donne dovrebbero raggiungere un’autonomia professionale. Peter Becker di Stone-Ideas.com ha mostrato che aspetto potrebbero avere dei prodotti per la vita quotidiana in pietra naturale.

Curioso: sulla pagina web in inglese sul congresso c’erano ancora gli argomenti e le foto dei relatori di due anni fa.

La fiera si è svolta per l’11^ volta e poteva agganciarsi alla crescita ininterrotta degli anni precedenti. Ormai essa è diventata la mostra centrale del settore per la metà del mondo asiatica e pacifica.

Attualmente è in costruzione un padiglione enorme a fianco dell’ edificio principale. Esso porterà un ulteriore spazio espositivo di 30.000 m², così che la fiera potrà disporre di altri 145.000 m². Marsha Tsai della direzione della fiera ha annunciato che nel padiglione nuovo si sposteranno gli espositori internazionali.

Per quanto riguarda i prodotti esposti dal 6 al 9 marzo a Xiamen sembra che ci sia una tendenza, sul mercato interno cinese, verso le pietre più sottili. Da una parte, abbiamo sentito parlare di lastre per facciate che vengono ordinate, ormai, con uno spessore di soltanto 17 mm anziché 20 mm. Dall’altra parte, invece, c’erano notevolmente tanti fornitori per la così chiamata ceramica di pietra: qui si tratta di 3 mm di marmo su uno strato di supporto di 7 mm di ceramica.

Probabilmente in questo fatto si riflette la politica del governo cinese che ha fissato come obbiettivo, nell’ attuale piano quinquennale, una produzione „verde“. I fornitori comunque insistono sul fatto che questi prodotti sarebbero più sostenibili per le risorse. I laminati sarebbero, inoltre, meno costosi, più leggeri e avrebbero una durata maggiore rispetto alle marmette e le lastre da facciate di materiale pieno.

Bisogna vedere, però, com’è il bilancio effettivo per l’ambiente per questi prodotti, perché il ridotto utilizzo di pietra richiede un notevole consumo di energia in più, visto che la ceramica deve essere infornata a temperature alte.

Dall’altra parte, però, l’idea si presenterebbe in modo diverso se si potesse utilizzare dello scarto per lo strato di supporto, per esempio la polvere di marmo delle segherie. Prima della fiera avevamo sentito parlare di materiali di supporto di questo tipo, anche se sugli stand non si è visto niente di tutto ciò.

Decisamente più espositori rispetto agli anni scorsi hanno presentato delle idee proprie di design e non soltanto delle copie di prodotti occidentali. Qui come nella ceramica di pietra sembra valere il concetto: l’industria lapidea cinese va per vie proprie.

Mostriamo alcuni esempi per idee di design e alcune creazioni di stand.

Stonefair Xiamen, 6.-9. März 2013

Zheng Xiaoying

Fornitori di ceramica di pietra:

Vandrro

Marmocer

Xiamen Xieshunfa Stone

Stonelution

Longtops Stone