www.stone-ideas.com

Premio tedesco delle pietre naturali: Monte premi complessivo di 30.000 € per progetti in tutta l‘Europa

Durante la fiera Stone+tec (dal 13 al 16 maggio 2015) è stato nuovamente assegnato il premio tedesco delle pietre naturali, Deutscher Natursteinpreis, consegnato dall’associazione tedesca delle pietre naturali, Deutscher Naturwerkstein-Verband (DNV) insieme all’associazione degli architetti. Tra le 73 adesioni sono stati selezionati dalla giuria i vincitori in 4 categorie. Potevano aderire dei progetti da tutta Europa, con la premessa che doveva essere di origine europea anche la pietra naturale. Complessivamente il premio era dotato di 30.000 €, suddiviso tra i 15.000 € per il premio principale, denominato, appunto, Deutscher Naturstein-Preis, e i vincitori delle altre categorie, che hanno ricevuto rispettivamente 5000 €.

Un pdf mostra il totale di 15 progetti nominati per la decisione finale. Il fatto che per quasi tutti i progetti nominati e provenienti dalla Germania le pietre sono state fornite dalla ditta Hofmann Naturstein documenta il ruolo che ha acquistato questa ditta ormai sul suo mercato locale.

Deutscher Naturstein-Preis (tedesco)

 
 
 

Christoph Mäckler Architekten, Hofmann Naturstein: Waldorf Astoria.

Quest’anno il premio principale è stato assegnato allo studio di architettura Christoph Mäckler per l’albergo Waldorf Astoria direttamente alla stazione Zoologischer Garten (Giardino Zoologica) a Berlino. La torre ha quasi 120 m di altezza ed emerge chiaramente dall’ ambiente. Per il rivestimento è stata utilizzata la pietra calcarea tedesca Trosselfels Kalkstein. Mostra delle superfici lisce, i bordi dei vari blocchi dell’edificio sono stati decorati con delle righe orizzontali.

La giuria ha scritto: „Con la finestra zoo è nato un edificio cittadino…sul terreno di taglio difficile, a modo di isola, che segna l’ambiente urbano in modo forte e tempo … La composizione del corpo edile, con diversificazioni riflettute e sporgenze e rientranze, reagisce in modo sensibile alla situazione strutturale urbana.“

La pietra è stata fornita dalla ditta Hofmann Naturstein.

Christoph Mäckler Architekten

Hofmann Naturstein
 
 
 

vetschpartner Landschaftsarchitekten, Truffer Natursteinwerk: Sechseläutenplatz. Photo: Manuel Bauer

Ad un progetto svizzero è stato assegnato il premio nella categoria paesaggistica e creazione di ambienti esterni: per la nuova progettazione della piazza Sechseläutenplatzes a Zurigo gli architetti paesaggisti Vetschpartner Landschaftsarchitekten hanno ricevuto 5000 €. Un tempo la grande superficie era stata una zona desolata con parcheggi. La giuria ha scritto: „Un … „Parquet in pietra naturale“ tagliato in modo preciso in blocchi massicci di quarzo e singoli „intarsi“ intagliati con precisione, come gioco d’acqua e „spazi alberati“ conferiscono una nuova identità allo spazio cittadino.“

E‘ stata posata della quarzite Valser, fornita dalla ditta Truffer.

vetschpartner Landschaftsarchitekten (tedesco)

Truffer Natursteinwerk
 
 
 

Thomas Müller Ivan Reimann Architekten, Lauster Steinbau: Dienstleistungszentrum Bielefeld.

Nella categoria elementi edili massicci e lavori sull’esistente, la premiazione è andata a Thomas Müller Ivan Reimann Architekten per il centro servizi Bielefeld. Il commento della giuria: „L’edificio da l’effetto di un gruppo di case identiche che comunicano, ognuna singolarmente, con i propri vicini, formando allo stesso modo un grande insieme. Le parti vecchie e quelle nuove sono distinguibili soltanto in un secondo momento. A questa impressione contribuisce in modo determinante la materialità uniforme della facciata in pietra calcarea Jura Kalkstein.“

Thomas Müller Ivan Reimann Architekten (tedesco)

Lauster Steinbau (tedesco)
 
 
 

Luscher Architectes, Marbrerie Baerlocher: Quartier du Grand-Pré.

Un ulteriore premio è andato in Svizzera, questa volta nella categoria case singole e condomini. Luscher Architectes è estato onerato per il quartiere residenziale Quartier du Grand-Pré a Crans-près-Céligny. Lì è stato sviluppato il nucleo già esistente di un villaggio tramite addensamento. La giuria: „Facciate ricche ma materializzate in modo omogeneo, determinano la struttura di edifici, zone semipubbliche e piazze pubbliche … Le singole case sviluppano dei volumi differenziati tramite sporgenze e rientranze, e offrono agli utenti dei settori privati e non visibili da terzi, realizzati come balconi e logge di qualità straordinaria “

La pietra utilizzata è travertino, fornito dalla ditta Marbrerie Baerlocher, Ginevra.

Luscher Architectes

Marbrerie Baerlocher

Foto: Deutscher Naturwerkstein-Verband

See also:

 

 

 

 

(14.06.2015)