www.stone-ideas.com

La 50esima Marmomacc avrebbe potuto essere molto di più che soltanto un party celebrativo per il „Made in Italy“

Sempre più spesso ci sono dei prodotti per la vita quotidiana in o con le pietre naturali (design di pietra), e si sviluppano delle applicazioni interessanti per l’edilizia (architettura in pietra). Foto: Ennevi / Marmomacc

Confronto con l‘automobile: il settore lapideo ha bisogno di fori internazionali per potersi sviluppare

Per la 50esima volta si è svolta quest’anno la Marmomacc – l’evento è stato celebrato con un grande programma celebrativo per il „Made in Italy“: la somma enorme di 2 milioni di € era stata messa a disposizione dal governo italiano per questo proposito.

Con i soldi la fiera ha organizzato, tra le altre cose, la stupenda mostra „Italian Stone Theatre“ nel padiglione 1, invitando 100 architetti e 100 buyer da tutto il mondo per seminari sulla pietra e visite aziendali, e ha realizzato l’ International Stone Summit, una serie di convegni di rappresentanti di 20 organizzazioni nazionali delle pietre naturali.

Tuttavia, si potrebbe formulare in modo esagerato che questa 50esima edizione dell’internazionale Marmomacc era così nazionale come mai prima d’ora. Con questo, sono state giocate grandi opportunità per il futuro del settore lapideo a livello mondiale e in Italia.

Per comprendere questo, diamo un’occhiata ad un prodotto con un successo straordinario negli ultimi 130 anni: l‘automobile, chiedendo in che cosa consisteva e consiste il suo incredibile successo.

Ovviamente, l’automobile incontra il desiderio delle persone di mobilità. Le autovetture sono inoltre di grande utilità e ottimali nella gestione.

Ma c’è anche un punto ulteriore, ed è quello che ci interessa: il settore macchine si distingue per una gamma di macchine incredibilmente variegata, con degli esemplari per ogni gusto e per ogni portafoglio.

Il settore delle pietre naturali si sta evolvendo attualmente per diventare un sviluppatore di prodotti al livello delle autovetture: oggi il settore non si presenta più al mercato con il solo materiale in forma di lastre per facciata, marmette da pavimento o piani cucina e top da bagno. Sempre più spesso ci sono dei prodotti per la vita quotidiana in o con le pietre naturali (design di pietra), e si sviluppano delle applicazioni interessanti per l’edilizia (architettura in pietra).

Ed è per questo motivo che il settore deve fare quel grande salto verso quella molteplicità come quella esistente per le automobili. In quel caso ogni cliente trova la macchina corrispondente esattamente al suo gusto e al suo portafoglio.

La prova per questa incredibile varietà sono i nomi di marchi che tutti conoscono: Ferrari o Fiat, e allo stesso modo Citroen, Mini-Cooper, Honda, Jeep, Hyundai, Chrysler, Volkswagen… e tutti gli altri.

Una tale varietà può nascere soltanto nella competizione internazionale. Le grandi fiere automobilistiche sono i fori per questo.

Aprire la porta verso la molteplicità, questo la Marmomacc lo ha tralasciato proprio nel suo giubileo.

Viene da piangere: che „Stone Theatre“ si avrebbe potuto mostrare nel padiglione 1, se lì fossero stati presentati anche Designer, architetti e aziende straniere!

Naturalmente, gli italiani sarebbero stati gli attori principali anche in uno scenario di questo genere. Su questo non c’è alcun dubbio.

Si tratta soltanto del fatto di raggiungere la molteplicità delle automobili.

Gli attori del settore mondiale delle pietre dovrebbero indignarsi al massimo a questo punto.

Ma, il saggio Henry Ford ha detto una cosa interessante: “Ciò che è positivo per l’automobile è sempre positivo anche per la Ford Motor Company”.

Marmomacc 2016, dal 28 settembre al 01 Ottobre

(14.11.2015)