www.stone-ideas.com

Insulto ai lettori (1): evidenziare il potere finanziario particolare della pietra naturale per gli acquirenti privati

Insulto ai lettori.

La stabilità del valore è un buon argomento di vendita, la durevolezza invece rende la pietra troppo cara per l’acquirente privato

Nelle mail che riceviamo dai nostri lettori, spesso ci si lamenta che la concorrenza metterebbe la pietra naturale sotto pressione con tante supposizioni scorrette. Noi invece abbiamo l’impressione che il settore lapideo stesso rappresenti male il suo materiale. Questo fatto lo tratteremo – quasi come insulto ai lettori – in una serie ad intervalli irregolari.

Questa volta: le pietre naturali sono molto costose, questo è ciò che viene affermato.

Noi siamo dell’opinione che il settore lapideo provochi da solo queste argomentazioni negative, o almeno le supporti, evidenziando che la pietra naturale è un materiale di durata praticamente eterna.

E’ vero ed è sicuramente decoroso quando un venditore vuole dare lustro al suo materiale. E’ senz’altro positiva anche l’indicazione che la pietra sia nata milioni di anni fa etc.

Ma: questo argomento è veramente valido, quando un cliente privato vuole acquistare, per esempio, un piano cucina in pietra naturale? O quando deve decidere per la pavimentazione di una terrazza o per un davanzale?

L’indicazione della durevolezza estrema è in questi casi piuttosto contra produttiva, così diciamo noi. Infatti il venditore evidenzia così delle caratteristiche di materiale che non interessano al cliente perché a lui non servono.

In questo modo, il prodotto può apparire inutilmente costoso al cliente.

Però: non è così sbagliato indicare la lunga durevolezza – premesso che con questo termine ci si riferisca alla stabilità del valore, quindi durevolezza in senso economico. Questo lo ha dimostrato qualche tempo fa anche un comunicato stampa del
Marble Institute of America (MIA).

Proprio di questi tempi, quando tante persone benestanti hanno perso la fiducia nel settore finanziario e i depositi bancari non rendono, il potere finanziario delle pietre naturali è molto attraente per acquirenti privati.

See also:

 

 

 

 

(27.02.2016)