www.stone-ideas.com

Nel progetto Marmo Trilogy la pietra naturale e la resina si incontrano per un nuovo gioco

Moreno Ratti, CMV Marmi: „Sospesa“.

Il designer italiano Moreno Ratti vuole allontanarsi dal focus sulle lastre di marmo come produzione industriale

La richiesta per marmo e altre pietre naturali andava negli ultimi anni in un’unica direzione: lastre più grandi possibili, il più sottile possibile e con aspetto più omogeneo possibile. Dietro a questo trend c’è il desiderio degli architetti di creare delle facciate con grandi superfici con il materiale.

Ne derivava la conseguenza che nelle cave rimaneva tanto scarto, meglio: è stato prodotto tanto scarto.

Da qualche anno diventano sempre di più le voci che vogliono allontanarsi dal focus su una pietre naturale che è quasi come se venisse da una produzione industriale.

Moreno Ratti, CMV Marmi: „Sospesa“.

Il designer italiano Moreno Ratti ha iniziato ora insieme alla ditta CMV Marmi il progetto Marmo Trilogy, occupandosi della ricerca di nuove possibilità.

Il 1° risultato del brainstormming creativo è la collezione „Sospesa“. Si tratta di vasi che sono circondati da un parallelepipedo in resina trasparente. Il materiale è lo scarto.

La filosofia dietro a questo è: perché finora si mirava a tagliare un blocco grezzo in lastre sempre più sottili e sempre più grandi, si usa la resina per rafforzare il materiale. Moreno Ratti capovolge il procedimento: marmo e resina si incontrano in un’unione visibile.

Moreno Ratti, CMV Marmi: „Sospesa“.

Inoltre: se i vasi fossero stati prodotti con la consueta produzione, quello che ora è nella resina sarebbe rimasto come scarto.

Il nome del progetto, „Trilogy“, fa riferimento ai livelli dell‘innovazione: idee, progettazione, realizzazione. Attendiamo con interesse cosa arriverà ancora – finora, purtroppo, non si trova molto sulla pagina web.

Moreno Ratti

Marmo Trilogy

Foto: Matteo Palmierini

Moreno Ratti, CMV Marmi: „Sospesa“.

See also:

 

 

 

 

(13.03.2016)