www.stone-ideas.com

Laboratorio del Marmo: nuovi tavoli „Samurai“ e „Shiodome“ con piede in pietra naturale

Giandomenico Sandri, Laboratorio del Marmo: „Samurai“.

La manifattura del design dell’Italia interpreta i propri oggetti come sculture con funzionalità

Il marchio di design Laboratorio del Marmo (LDM) della ditta italiana Grassi Pietre si distingue per il fatto che i suoi oggetti si muovono al limite tra arte e design di prodotto. Per i due nuovi tavoli „Samurai“ e „Shiodome“ del designer Giandomenico Sandri questo significa che il piede del tavolo è una scultura, ma rimane lo stesso funzionale.

Per questo progetto è stata utilizzata la pietra calcarea Pietra de Vicenza, qui in un colore quasi bianco. La ditta produce la pietra in cave di proprietà.

Giandomenico Sandri, Laboratorio del Marmo: „Samurai“.

Il piano del tavolo poggia su un supporto in metallo con finitura cromata. Si presume che questo dovrebbe ricordare le spade dei combattenti Samurai.

Giandomenico Sandri, Laboratorio del Marmo: „Shiodome“.

Shiodome è il nome di un distretto della città di Tokio.

Giandomenico Sandri, Laboratorio del Marmo: „Shiodome“.

Dal 1973 il Laboratorio del Marmo (LDM) produce mobili e complementi d’arredo per spazi interni ed esterni. Ci sono tre linee di design parallele: una si orienta alle sculture classiche, la seconda sviluppa delle forme moderne e la terza produce elementi per l’arredo esterno.

Alla fine del 2014 Grassi Pietre, un’impresa famigliare fondata nel 1850, ha acquistato la fabbrica del design con sede a Nanto. Un altro marchio di design di Grassi Pietre è Artena Design.

Laboratorio del Marmo

Giandomenico Sandri

Grassi Pietre

Artena Design

Foto: Grassi Pietre

(13.04.2016)