www.stone-ideas.com

Nuovo inizio a Carrara: la Marmotec si è presentata con incontri b2b e ha sfruttato internet come ampliamento virtuale della fiera

Preparati con grande impegno e secondo informazioni della fiera molto prodottivi erano gli incontri b2b alla Carrara Marmotec.

Altre novità della „zero edition” a maggio 2016 erano il convegno sulla sostenibilità ed il sostegno di start ups

La fiera Carrara Marmotec ha realizzato un nuovo inizio reinventandosi. L’edizione di quest’anno viene chiamata „zero edition“, cioè edizione numero zero, in una comunicazione stampa dell’ organizzatore IMM. Ricordiamo: la mostra del settore biennale ai piedi delle Montagne Bianche di Massa e Carrara si era già svolta precedentemente 32 volte, ma registrava negli ultimi anni cali drammatici di espositori e visitatori.

Fondamentale per il nuovo concetto sono: incontri b2b con preparazione particolare, una conferenza sulla sostenibilità come argomento importante per il settore e un particolare sostegno di imprese start up della regione.

Intanto i numeri: 189 espositori si sono presentati dal 18 al 21 maggio 2016 su circa 20.000 m² di spazio espositivo. Secondo l‘organizzatore c’erano quasi 10.000 visitatori: 23% di questi provenivano dall’estero da 55 paesi.

Sullo sfondo del nuovo inizio della Marmotec c’è questo fatto: a livello mondiale (quasi) tutte le fiere regionali hanno vissuto un calo, dalla Piedra di Madrid fino alla Stone+tec a Norimberga, per nominarne soltanto 2. La Piedra agisce ormai con altre fiere sotto lo stesso tetto, a Norimberga la mostra è stata sospesa per un anno e ormai si sta sviluppando un nuovo concetto.

Gli incontri b2b della Marmotec potrebbero essere una novità interessante. Questa idea non è nuova, ma la IMM Carrara ha organizzato il meeting di fornitori con potenziali acquirenti in un modo nuovo: c’è stata una collaborazione con un’agenzia, la quale ha iniziato – due mesi prima della fiera –a creare le combinazioni giuste.

Per questo compito sono stati utilizzati dei particolari programmi di computer, in modo che ogni espositore di pietre naturali disponesse alla fine di un programma di appuntamenti con 30 incontri. Per i fornitori di tecnologie questo numero era addirittura 38. „La selezione di questi operatori è stata lunga e difficoltosa”, questa è l’esperienza condivisa dalla fiera.

Complessivamente ci sarebbero stati 3432 incontri, così la fiera. „Si evidenzia oltre il 60% di soddisfazione da parte dei seller mentre quella dei buyer va oltre l’85%.“

Ma da dove venivano gli acquirenti?

„Abbiamo portato 220 operatori internazionali a Carrara, attraverso un programma di incoming organizzato in parte con il supporto di ICE e Regione Toscana“, si legge in un comunicato stampa.

Infine: per gli ospiti c’era un intenso programma formativo, il quale mirava a convincerli dalla qualità delle pietre e tecnologie della regione.

I visitatori sono stati tenuti, per così dire, al guinzaglio.

Un’ulteriore parte importante del nuovo profilo della Marmotec era la First International Sustainable Stone Conference, nella quale si trattava di „argomenti verdi“ nel contesto delle pietre naturali. La docente italiana Francesca Golfetto per esempio vede la fiera in futuro come “una specie di cluster temporaneo per il trasferimento tecnologico e della conoscenza”, dove gli operatori del settore si incontrano per un breve periodo per approfondire intensamente ciò che hanno già sentito in internet o da qualche altra parte.

La conferenza ha realizzato questa idea trattando in tanti convegni tutti gli aspetti dell’ argomento della sostenibilità per il settore lapideo.

Di innovazione si trattava anche nel sostegno di imprese start-up: la Marmotec offriva degli spazi espositivi a basso costo ad alcuni novellini.

Riassumiamo e commentiamo:
* Durante il programma b2b della Marmotec una parte del processo di avviamento dei contatti, consueto obiettivo delle fiere, è stato spostato al periodo prima della manifestazione e su Internet;
* grande impegno è stato dedicato per raggiungere un „matching“ ottimale (abbinamento preciso) di venditori e acquirenti;
* il programma b2b è anche stato caratterizzato da una continua richiesta del grado di soddisfazione dei partecipanti;
* bisogna osservare se non è contra produttivo, a lungo termine, far arrivare degli acquirenti via aereo;
* la scarsa partecipazione di aziende della regione intorno Carrara era deludente durante il Congress. Bisognerebbe raggiungere con delle manifestazioni di questo tipo che mirano al futuro principalmente le giovani generazioni??
* Indubbiamente ci sono ormai delle opportunità per le fiere di dimensione più ridotte rispetto a quelle grandi come Xiamen o Verona che sono diventate così gigantesche che „si viene travolti da tutto ciò“, come lamentava già qualche visitatore;
* il ritmo biennale della Marmotec potrebbe essere addirittura positivo per il nuovo concetto: Perché cose veramente nuove e importanti difficilmente appaiono in un ritmo annuale.

Le nostre foto mostrano dei lavori di 2 imprese start up e del Liceo Artistico Felice Palma-Massa.

Carrara Marmotec

First International Sustainable Stone Conference: Conference Proceedings Book

„Trade Shows in the Globalizing Knowledge Economy“, Harald Bathelt, Francesca Golfetto and Diego Rinally, Oxford University Press

Be-different

Apuana Corporate

Liceo Artistico Felice Palma-Massa

Foto: IMM Carrara / ditte / Peter Becker

La ditta Be-different ha sviluppato un espositore (brevettato) per tablet e smartphones con il quale si può modificare l’inclinazione dello schermo con un semplice gesto.La ditta Be-different ha sviluppato un espositore (brevettato) per tablet e smartphones con il quale si può modificare l’inclinazione dello schermo con un semplice gesto.Di Be-different sono anche le sfere in marmo per raffreddare dei superalcolici.La „Marble Leap“ di Apuana Corporate ha incorporato dei sensori in un piano tavolo. Con questi si possono ricaricare senza fili delle batterie...... o comandare a remoto le funzioni di alcuni strumenti.Liceo Artistico Felice Palma-Massa.Liceo Artistico Felice Palma-Massa.Liceo Artistico Felice Palma-Massa.

(04.08.2016)