www.stone-ideas.com

Intervista con Beate-Fischer, NürnbergMesse: „La Stone+tec è una piazza di mercato e un punto di incontro del settore lapideo dell’Europa“

Beate Fischer, direttrice della manifestazione Stone+tec alla NürnbergMesse.

La mostra del settore presenta, fra le altre cose, dei concetti nuovi per il cimitero e indica nuovi campi di attività negli interni

Dal 13 al 16 giugno 2018 si svolge, a Norimberga, la Stone+tec. La fiera ha solitamente un ritmo biennale; l’ultima volta era però slittata di un anno. Noi abbiamo parlato con Beate Fischer, direttrice della manifestazione Stone+tec alla NürnbergMesse, del valore di questa importante mostra del settore per i visitatori esteri e oltre oceano.
 

Stone-Ideas: Qual’è il profilo della Stone+tec 2018?

Beate Fischer: La Stone+tec è una piazza di mercato e un punto di incontro per il settore lapideo europeo. In questa sua 20esima edizione unisce innovazione, conoscenza e ispirazione intorno al materiale della pietra. In 4 padiglioni fieristici imprese provenienti da tutto il mondo presentano le loro pietre, oltre a tecnica e accessori. Tra gli argomenti top di quest’anno ci sono pietre e sostenibilità, impulsi per il cimitero e tendenze per quanto riguarda i macchinari.
 

Stone-Ideas: I visitatori locali attesi sono principalmente degli artigiani. In quale modo si abbinano le loro aspettative con gli interessi degli ospiti internazionali?

Beate Fischer: I problemi dell’artigianato sono gli stessi in tutto il mondo, ovvero: i problemi delle piccole e medie imprese. Un esempio sono i cambiamenti nella cultura sepolcrale. Le aziende tedesche presentano sulla Stone+tec i loro nuovi concetti per il cimitero. Durante la fiera viene mostrato in modo esemplare come l’artigianato del centro Europa e le sue aziende di approvvigionamento stanno gestendo i problemi attuali. Qui da noi, l’artigianato dei marmisti sta cambiando e si sta occupando di argomenti come l’arredo interno, in bagno, cucina e pavimenti, arredo esterno e sostenibilità. Tutti questi sviluppi interessanti si possono vivere in modo diretto alla Stone+tec.
 

Stone-Ideas: Sono previste delle mostre speciali su determinati argomenti. Di che cosa si tratta, oltre al tema cimitero che ha già menzionato?

Beate Fischer: Una mostra speciale è intitolata „Tecnica e Chimica: Piani lavoro”. Anche questo è un campo di lavoro promettente per tante imprese relativamente piccole le quali adattano e montano piani cucina. Noi mostriamo i macchinari adatti e anche i prodotti chimici per la protezione delle pietre. Tutto sommato: La Stone+tec si occupa su larga scala dell’architettura efficiente e contemporanea degli interni. Una parte di questo è per esempio anche il bagno.
 

Stone-Ideas: Un’altra mostra speciale si chiama „La nostra pietra naturale“, e presenta dei tipi di pietra locali. Per quale motivo questo dovrebbe interessare i visitatori che vengono da lontano?

Beate Fischer: A livello mondiale il settore lapideo locale si pone in quasi tutti i paesi la questione di come affrontare la concorrenza dall‘estero. Noi mostriamo in che modo lo fanno i tedeschi e gli europei. In questa presentazione si può vedere, per ogni pietra, anche un esempio per il suo utilizzo. L’argomento è naturalmente anche in questo caso come il settore lapideo può difendersi contro la supremazia di ceramica, compositi di quarzo ed engineered stone. I visitatori sperimentano qui in che modo i temi della sostenibilità e della regionalità, entrambi delle grandi tendenze internazionali del consumo, siano argomenti forti per il prodotto pietra.
 

Stone-Ideas: La Stone+tec si posiziona anche come ”punto di incontro per il settore”. In che modo i visitatori, specialmente quelli provenienti dall’estero, possono ampliare il proprio network?

Beate Fischer: Per i visitatori internazionali che desiderano costruire dei contatti nell’ambiente lapideo tedesco e/o centro-europeo, la Stone+tec è ideale. Le aziende espositrici, ed in particolar modo le associazioni, sono un ottimo punto di riferimento per questo. Una buona opportunità per riallacciare il dialogo con i colleghi marmisti è il grande appuntamento dei marmisti venerdì sera (15.06.)! A proposito, consiglio a tutti i visitatori interessati alla pietra di lasciarsi un po‘ di tempo per visitare, dopo la fiera, il bellissimo centro della città di Norimberga. Meritano una visita soprattutto il castello imperiale o la chiesa Sebalduskirche, nonché il Pellerhof ricostruito – nell’ambito della Stone+tec offriamo anche una visita guidata di quest’ultimo sito.
 

Stone+tec, Norimberga, dal 13 al 16 giugno 2018

(30.05.2018)