www.stone-ideas.com

FILA Surface Care Solutions tratta la facciata di pietra naturale del Lewis Center for the Arts dell’Università di Princeton

Il Lewis Center for the Arts dell’Università di Princeton.

Alla Marmomac il focus è sulla protezione da aggressione acida per piani cucina e top da bagno / Novità Marble Aid XT

Alla Marmomac 2018 in padiglione 7, C6-C7

FILA „si è iscritta“, per modo di dire, ad una delle università più rinomate del mondo: alla Princeton University dello Stato Federale New Jersey negli USA, con l’applicazione di una protezione idrorepellente della facciata ventilata in pietra calcarea del Lewis Center for the Arts. La Pietra di Lecce lì impiegata reagisce, a causa della sua composizione chimica, in modo molto sensibile agli agenti atmosferici o smog.

FILA ha sviluppato in questo caso un’applicazione particolare per questa pietra calcarea proveniente dal Sud dell’Italia. La base è Hydrorep Eco, il protettivo traspirante e idrorepellente: Impregna il materiale in profondità conservandone però la traspirabilità.

Hydrorep Eco ostacola in questo modo la crescita di alghe, muffe e licheni (barriera anti-vegetativa certificata da test eseguiti secondo metodo UNI EN ISO 846: 1999). Così la pietra viene difesa dal degrado causato dagli agenti atmosferici

Lewis Center for the Arts dell’Università di Princeton.

Hydrorep Eco è ideale per la protezione delle pareti esterne, efficace contro l’efflorescenza, resistente ai raggi UV e può essere applicato su superfici con umidità residua. Da quest’ultima caratteristica deriva una drastica riduzione dei tempi di lavoro e dei costi.

Il trattamento al Lewis Center for the Arts è stato eseguito a pompa airless, parzialmente in quota. FILA ha consegnato, in seguito, ai responsabili di progetto un manuale di manutenzione per la successiva manutenzione della facciata.

Durante la Marmomac il tema della protezione antiacido per piani cucina e top da bagno sarà al centro dell’attenzione allo stand dell’azienda. La novità è un protettivo del gruppo di prodotti Marble Aid contro l’aggressione acida e contro le macchie: si tratta di un trattamento inodore, privo di solventi che protegge la pietra da danni causati da alimenti, cosmetici o detersivi per la casa.

Marble Aid crea una barriera che rallenta in modo significativo la penetrazione di agenti dannosi nelle porosità della pietra. In questo modo rimane il tempo sufficiente per togliere le sostanze prima della manifestazione dell’aggressione.

La pietra rimane traspirante anche in questo caso e può quindi assorbire e rilasciare sulla superficie un certo grado di umidità.

Il concetto di Marble Aid era stato presentato per la prima volta durante la Marmomac 2017 e, solo pochi mesi dopo, ha vinto il premio per l’innovazione durante la fiera lapidea di Las Vegas.

Logo Fila Marble Aid XT.

Un ulteriore sviluppo attuale del concetto è Marble Aid XT. L’innovazione è costituita dal Primer che agisce come densificante della superficie, ed è stato specificatamente studiato e sviluppato per agire in perfetta sinergia con l’Acid Protector. L’azione del Primer compensa la naturale disomogeneità microscopica della pietra permettendo un’adesione ed una durata superiore del micro coating.

In questo modo le performance aumentano considerevolmente e con loro anche i risultati. Il nome del prodotto XT sta per eXTreme, perché il prodotto è unico e ripristinabile, un nuovo standard per piani cucina e da bagno in marmo.

Logo „Green“-Line di FILA.

FILA è azienda leader di mercato con i propri surface care solutions per la pulizia, la protezione e la manutenzione di superfici come pietra naturale, cotto o ceramica. L’azienda è dal 1943 attiva sul mercato.
I visitatori hanno l’opportunità di informarsi allo stand durante la Marmomac su tutta la gamma.

Parte di essa è anche il concetto „Smartstone“: La pietra diventa „smart” (intelligente), quando il materiale nobile viene ulteriormente arricchito da un plusvalore dato da tecnologie innovative. Così attrezzata, le destinazioni d’uso della pietra potranno essere ampliate a nuove funzioni e ambienti altrimenti completamente o parzialmente preclusi.

L’esempio della Princeton University mostra un’ulteriore particolarità di FILA Surface Care Solutions: da una parte ci sono le soluzioni per un problema per un caso molto singolare. Dall’altra parte queste soluzioni singolari sono inserite in un sistema completo che parte dal pretrattamento in linea attraverso la protezione durante la fase di cantiere fino alla manutenzione.

Anche la consulenza dettagliata degli utenti è importantissima.

Alla Marmomac 2018 in padiglione 7, C6-C7

FILA Surface Care Solutions