Peter's Corner: Il ramo di pietra dovrebbe presentarsi con enfasi sulla musa non sul muscolo

Foto divertente di Peter Becker, redattore capo della rivista Stone-Ideas.com.

I produttori devono incolpare solo se stessi quando vengono accusati di aver distrutto il paesaggio

Nelle e-mail che riceviamo dai nostri lettori troviamo spesso lamentele su false segnalazioni da parte di concorrenti di pietra naturale volte ad esercitare pressioni. Ma abbiamo sempre più l'impressione che il ramo della pietra spesso getti una luce sfavorevole sui propri prodotti. Vediamo più da vicino alcuni degli aspetti coinvolti.

In questo numero: l'estrazione della pietra naturale distrugge i nostri paesaggi.

Questo, ovviamente, è solo un lato della storia e non viene pensato fino alla fine. Dopotutto: cemento, prodotti in ceramica e metalli lasciano il segno anche nel paesaggio, poiché sabbia, argilla e minerali non cadono dal cielo.

Tutti i prodotti artificiali vengono estratti dalla Madre Terra sotto forma di materia prima. Il legno o altri prodotti rinnovabili sono l'unica eccezione.

Ma la presentazione delle cave spesso espone in modo palese segni di distruzione e lascia persino l'impressione che il ramo ne sia orgoglioso.

La foto in alto è esteticamente gradevole, mentre quella in fondo alla pagina (solo un ingrandimento della stessa foto) mostra crateri nel paesaggio.

Un esempio calzante è una presentazione su una pagina web cinese. La foto in alto è esteticamente gradevole, mentre quella in fondo alla pagina (solo un ingrandimento della stessa foto) mostra dei crateri nel paesaggio.

Trovare il giusto equilibrio tra musa e muscoli, cioè tra estetica e fascino, non è, ovviamente, un compito semplice. Ma non è tutto: anche altamente controproducente: l'abitudine di mostrare le pale gommate da ogni prospettiva possibile, preferibilmente dal basso.

I veicoli con ruote e pale sovradimensionate rappresentano un danno all'ambiente nei media proprio come il fumo che si alza dal camino di una fabbrica rappresenta l'emissione di CO2 anche se in realtà il vapore innocuo è la parte visibile dell'immagine.

La parte principale del problema risiede nella psicologia dei responsabili: molti sono semplicemente grandi ragazzi desiderosi di giocare nella sandbox.

Ciò significa che la tecnologia dovrebbe essere tenuta segreta?

Certo che no: la tecnologia è parte integrante dell'estrazione.

Ecco il sito web di una segheria svizzera che utilizza seghe a telaio per tagliare il legname.

L'elemento interessante della nostra foto è la minuscola linea rossa, la cui origine è sconosciuta, forse una luce laser. Questo piccolo elemento eleva l'intera immagine a un livello high-tech.

L'elemento interessante della nostra foto è la minuscola linea rossa, la cui origine è sconosciuta, forse una luce laser. Questo piccolo elemento eleva l'intera immagine a un livello high-tech.

E l'alta tecnologia dà l'impressione di metodi sostenibili e rispettosi dell'ambiente per raccogliere materie prime senza danneggiare la natura inutilmente.

Conclusione: l'alta tecnologia potrebbe applicarsi al ramo di pietra?

Certo che potrebbe.

Persino le cave non utilizzano più la dinamite, ma piuttosto seghe a taglio di diamante per tagliare delicatamente la roccia.

Per non parlare della tecnologia CNC e waterjet nella lavorazione della pietra stessa.

Questo è il motivo per cui la filiale ha urgente bisogno di donne in posizioni decisionali.

Ma questo è oggetto di ulteriori vituperazioni.

Vedi anche:

(29.04.2016, USA: 04.29.2016)