www.stone-ideas.com

Design: affrontare l’agitazione e la vita veloce con un tavolo

L’attenzione è uno dei rari beni in una società di informazioni. Per questo motivo, la nostra vita quotidiana è determinata da caos permanente, spesso accompagnato da decibel alti o un’esposizione esagerata di stimoli visivi. Questo fatto però offre anche la possibilità di un percorso inverso ad alcuni prodotti per distinguersi: non più richiamando attenzione tramite tanto lampeggiare, ma non volendo più distogliere lo sguardo per via della loro forma piacevole.

Noi parliamo di design o di forma, ed è proprio con questo che si distingue la Marsotto Edizioni. Essa è stata creata alcuni anni fa dall’impresa Marsotto, che ormai ha più di 150 anni, e si dedica a prodotti per la vita quotidiana in pietre naturali. Ad aprile ha mostrato, durante il Salone del Mobile a Milano, i suoi prodotti più recenti.

Questa volta si tratta di tavoli, come di consueto prodotto in marmo di Carrara in finitura levigata opaca. Questa superficie è una via di mezzo tra levigato e lucido. Come al solito erano stati invitati diversi designer per partecipare. La direzione creativa aveva, anche questa come di consueto, James Irvine come Art Director e i coniugi imprenditori Constanza Olfi e Mario Marsotto.

„Lino“, così Irvine ha chiamato il suo tavolo da pranzo che è disponibile in quattro dimensioni (280 x 110 cm; 240 x 100 cm; 200 x 90; 140 x 140 cm). L’altezza è qui come nelle altre creazioni di 72 cm.

Non vogliamo indicare soltanto i dettagli della forma…

… ma dirigere – lo sguardo naturalmente tranquillo – anche sulle questioni tecniche.

Un tavolo da pranzo con le stesse dimensioni lo ha creato anche Naoto Fukasawa con il suo „King Poodle“.

Per un piano da tavolo rotondo si è deciso Jasper Morrison con „Pondicherry“. Ci sono tre dimensioni per il piano: diametro 150, 130, 110 cm. Lo spessore è di 3 cm. Nelle altre creazioni ci sono anche piani di 4 o 5 cm, dove però è stato ridotto il peso con determinati accorgimenti.

Un’altra caratteristica della Marsotto Edizioni è la tranquillità, espressa diversamente: il design deve mettersi contro la velocità della vita del presente, in modo che gli oggetti vengano forse passati da generazioni a generazione.

In questo, Irvine e i coniugi imprenditori permettono comunque delle sperimentazioni. Per esempio nel caso di David Chipperfield con il suo sistema modulare „Colonnade“: partendo da 2 pezzi si può comporre una tavolata di lunghezza libera, nella quale l’elemento assimmetrico è, come dire, molto insolito. Con una larghezza di 98 cm ha 116,5 cm di lunghezza e pesa 135 kg. Il pezzo centrale misura 98 x 150 cm e pesa 160 kg.

Infine „Topkapi“ di Konstantin Grcic. Qui le gambe del tavolo sembrano velocemente assemblate e il piano è come appoggiato provvisoriamente, come se gli imbianchini arrivassero tra poco per preparare la tappezzeria con la colla.

L’attenzione ai dettagli mostra una delle domande tecniche alla quale i designer dovevano trovare una risposta.

Marsotto Edizioni

Foto: Miro Zagnoli

(Luglio 2012)