www.stone-ideas.com

Mercati: „La ceramica è nostro concorrente!“

(Febbraio 2013) Quando i signori anziani di un settore prendono la parola, è auspicabile ascoltare con attenzione. Nell’edizione attuale della rivista specializzata italiana Marmomacchine Angelo Marabelli chiede „una tavola rotonda internazionale” del settore delle pietre per affrontare la concorrenza della ceramica e dell’ engineered stone.

Marmomacchine, dicembre 2012, pagine 8 e 9 (italiano/inglese)

Marabelli compie 80 anni quest’anno. E’ conosciuto e stimato attraverso lunghi anni di incarichi come presidente di diverse organizzazioni del settore e come fondatore di Marmomacchine. Il suo lavoro si è sempre distinto con le nuove idee che ha portato nel settore. Dopo il suo passaggio nel pensionamento è sua figlia Barbara l’editrice della rivista. Il figlio Flavio è presidente onorario dell’associazione Confindustria Marmomacchine.

L’inizio dell’ analisi di Marabelli è drammatico: „Il tempo sta per scadere“, così scrive. Il settore lapideo si troverebbe all’ inizio di una crisi esistenziale che potrebbe diventare „la fine dell’intera filiera del comparto lapideo comprendente i vari settori della tecnologia collegati.“

E’ sorprendete leggere queste righe, visto che ogni anno il consumo mondiale delle pietre naturali continua ad essere in aumento. Marabelli dimostra però da dove arriva la minaccia: „Il nemico comune … è identificabile nel prodotto di gres porcellanato, in altre parole di ceramica. Sempre di più questi prodotti continuerebbero a inserirsi nel segmento alto e a soppiantare l’originale con delle imitazioni a buon mercato.

Claude Gargi, redattore capo della rivista specializzata francese Pierre Actual, indica già da tempo una direzione simile con i suoi articoli principali: gli sforzi delle aziende occidentali dovrebbero concentrarsi di meno contro la concorrenza dall’Asia e cercare, invece, di catturare delle quote di mercato occupate ora dal settore della ceramica.

Noi aggiungiamo un’osservazione che dimostra che effettivamente ci sono delle situazioni non ottimali nel settore delle pietre: dal nulla sono arrivate un decennio fa i piani di cucina in engineered stone; ormai hanno occupato una grande parte di questo segmento di mercato nonostante il fatto che non siano assolutamente più convenienti.

Marabelli vuole congiungersi con la sua tavola rotonda a quell’ incontro di operatori del settore italiani e esteri svoltosi a Sant’Ambrogio Valpolicella durante la fiera sul posto: allora era chiaro che i mercati potrebbero assorbire più pietre naturali se soltanto il settore si impegnasse di più in tal senso.

Alla fine dell’ incontro si aveva raggiunto un accordo sul fatto che anche il settore delle pietre naturali dovrebbe occuparsi di marketing. Fino ad allora, il marketing era stato considerato una nuova moda senza senso.

Marabelli ha evidenziato due aspetti fondamentali per la sua tavola rotonda: da una parte vuole iniziare veramente uno scambio di opinioni internazionali, dall’altra però bisognerebbe parlare di problemi e soluzioni, senza perdersi in reciprochi elogi. Marabelli indica gli organizzatori delle fiere come gruppo di mira per la sua proposta.

Insieme a Marmomacchine, Stone-Ideas.com ha iniziato un BLOG. I lettori sono invitati a inserire le loro opinioni. Si aspettano – proprio come ideato da Angelo Marabelli – delle idee, non autopresentazioni.

I risultati del BLOG potrebbero offrire la base di lavoro per una prima pagina rotonda. Un tale incontro potrebbe svolgersi, per esempio, nel ambito della fiera di Verona o al di fuori, seguito forse da un incontro nel 2014 a Xiamen.