www.stone-ideas.com

Costruire in modo massiccio con piccoli blocchi in pietra naturale

Costruzione di ampliamento per l’ospedale a Duché d’Uzès.

(Luglio 2013) La Francia è leader mondiale nelle costruzioni massiccie con le pietre naturali, e così non c’è da meravigliarsi che sono stati premiati alcuni progetti di questo tipo, in occasione dei premi di architettura francese di quest’anno per la costruzione con le pietre naturali (3e Concours d’Architecture Pierre Naturelle).

Uno di questi è la costruzione di ampliamento per l’ospedale a Duché d’Uzès nelle vicinanze di Avignon e Nîmes. Il piano terra funge da magazzino materiale, nel piano superiore c’è la sede amministrativa. Gli architetti di Architecture Brayer-Hugon distinguono chiaramente queste funzioni nella facciata: il piano terra è stato costruito in blocchi di pietra massiccia, il piano superiore è rivistido in legno di pino. Entrambi i materiali sono tipici per il luogo.

Mentre dominano a terra le linee verticali, le assi di legno nel piano superiore sono state posizionate in modo orizzontale.

Ci sono diversi vantaggi costruendo in modo massiccio con le pietre naturali: il più importante è l’effetto isolante dei blocchi di 40 cm di spessore. Così la temperatura estiva si aggira costantemente intorno ai 20 gradi e non scende neanche in un periodo di gelo persistente diverse settimane sotto i 19 gradi.

Costruzione di ampliamento per l’ospedale a Duché d’Uzès: Un edificio di questo genere può, inoltre, essere costruito molto velocemente. Infatti i blocchi in pietra hanno un formato di 2,10 m x 0,90 m e serve soltanto una gru per posizionarli.

Un edificio di questo genere può, inoltre, essere costruito molto velocemente. Infatti i blocchi in pietra hanno un formato di 2,10 m x 0,90 m e serve soltanto una gru per posizionarli. Il loro stesso peso li tiene (ognuno 2,5 t) al proprio posto. Visto che i blocchi vengono utilizzati direttamente dal camion non ci sono spese di magazzino da considerare. Alla fine ci sono soltanto le fughe da riempire.

Uno svantaggio delle costruzioni in massello è però che le spalle delle finestre sono relativamente corte. Il fatto che di conseguenza anche le finestre sono strette non era comunque un problema: non serve la luce del sole in un magazzino.

Costruzione di ampliamento per l’ospedale a Duché d’Uzès: Le finestre strette insieme alle colonne verticali davanti alla facciata riprendono gli scaffali degli interni.

Le finestre strette insieme alle colonne verticali davanti alla facciata riprendono gli scaffali degli interni.

Il fornitore delle pietre era la ditta SOC. I lavori in pietra sono stati eseguiti da Bargeton et Fils.

Condomini di diversi piani in Bry-Sur-Marne.

In due condomini di diversi piani in Bry-Sur-Marne soltanto il piano terra è in cemento armato. I piani superiori sono in pietra massiccia su 3 lati esterni mentre le facciate con i balconi sono state eseguite in legno.

Condomini di diversi piani in Bry-Sur-Marne.

Le imprese partecipanti erano Immobilière 3F, Eliet&Lehmann, C&E, LBE, E1L Ingénierie, Cinotto, MPT.

La chiesa del monastero Saint-Joseph in Puimisson.

La chiesa del monastero Saint-Joseph in Puimisson a una certa distanza da Narbonne doveva essere inizialmente costruita come si costruisce oggi giorno: pareti in cemento armato e un po’ di pietra come rivestimento.

La chiesa del monastero Saint-Joseph in Puimisson.

Successivamente si è riuscito a far interessare i frati per le pietre naturali e convincere infine l’architetto che le pareti massicce in pietra avrebbero potuto sostenere il carico del tetto.

La chiesa del monastero Saint-Joseph in Puimisson.

Sono stati utilizzati 1028 blocchetti, si tratta di circa 323 m³ di pietra. Il modulo di base per le pareti è lungo 2 m, ha un’altezza di rispettivamente 50 o 70 cm e uno spessore di 50 cm.

I costruttori erano Daniel Ferrand Architecte e il Bureau d’Études Calder Ingénierie. Le ditte esecutrici erano Atelier du Grain d’Orge, Proroch e JFP Construction.

La chiesa del monastero Saint-Joseph in Puimisson.

Il Concours d’Architecture Pierre Naturelle è stato organizzato quest’anno da SN ROC (Syndicat National des Industries de Roches Ornementales et de Construction) e dalla rivista Pierre Actual in partnership con la École Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Val-de-Seine.

Foto: Pierre Actual

(14.07.2013)