www.stone-ideas.com

Mosaico di un melo in pietra naturale

Mosaico di pietra naturale „Jesus Christ the Apple Tree“.

(Agosto 2013) Solitamente i mosaici in pietra naturale non si prestano molto, sotto l’aspetto cromatico, su piazze pubbliche. Questo viene causato dal fatto che viene richiesto del materiale di grande durezza e i tipi idonei sotto questo aspetto hanno soltanto pochi colori.

L’esempio del melo nel rivestimento della piazza antistante la Hereford Cathedral nell’Inghilterra occidentale dimostra che si può fare anche diversamente. Il sottofondo della creazione è una corale con il titolo „Jesus Christ the Apple Tree“ (Gesù Cristo il Melo). Nella zona vengono coltivate, inoltre, tante mele, molte delle quali vanno a finire nel sidro.

Con Nick Horton, titolare dell’impresa lapidea Forest Pennant, è arrivato l’uomo giusto per il progetto. Horton conosce bene le pietre della Gran Bretagna e ha consegnato, alla squadra del progetto, una selezione di pietre locali. Il mosaico doveva rispecchiare l’idea dell’unità sia dai materiali scelti che dalla sua forma.

Natural stone mosaic „Jesus Christ the Apple Tree“.

Sono stati impiegati 4 tipi di pietre arenarie e un’ardesia: per le mele mature è stato utilizzato l’ Herefordshire Red e il Red Wilderness, per i frutti acerbi e per le foglie il Kirkstone Sea Green e l’ardesia (fiammata) Light Sea Green. Il cielo è stato fatto in Crosland Hill Yorkstone, i campi ondulati nuovamente in Hereford Red Stone, il cerchio esterno e l’albero in Royal Forest Pennant. Le siepi nel mosaico sono state assemblate da vari pezzettini.

Nel cerchio esterno è stata inserita una riga della poesia.

Il disegno è di Sandy Elliott, un ex professore e canonico. Sono servite agli scalpellini di Forest Pennant 500 ore di mano d’opera per tagliare i circa 100 pezzi singoli. Le sezioni più sottili hanno uno spessore di soltanto 2 cm, ma sono inserite in quelle più grandi in modo che il mosaico abbia uno spessore regolare di 7,5 cm. Questo spessore fa sì che tutti i componenti rimangano al loro posto e il mosaico non si spezzi sotto il carico degli automezzi.

Complessivamente il puzzle in pietra ha una superficie di 50 m². Il mosaico è stato premiato con uno dei premi dell’ associazione Natural Stone Federation Great Britain dell’ anno 2012.

La direzione dei lavori in pietra la aveva la Forest of Dean Stone, di cui fa parte anche Forest Pennant. Hanno partecipato Black Mountain Quarries, Wilderness Stone, Johnsons Wellfield Quarries e Kirkstone Quarries.

Mosaico di pietra naturale „Jesus Christ the Apple Tree“.

La poesia „Jesus Christ the Apple Tree“ è stata scritta da un’autore sconosciuto probabilmente nel 18esimo secolo e potrebbe riferirsi a diversi passaggi della Bibbia nei quali Gesù paragona la sua vita ad un melo. Forse il poeta ha pensato anche alla vecchia tradizione inglese di andare a Natale nei frutteti e fare lì qualche brindisi in modo che il raccolto dell’ anno a venire diventi abbondante. A proposito: a Hereford c’è addirittura un museo del Sidro.

In una versione musicale della poesia per il coro, di Elizabeth Poston (1905-1987), la melodia viene prima presentata da pochi cantanti ad una sola voce per svilupparsi poi in più voci. L’ultima strofa viene nuovamente cantata da una voce sola.

Hereford Cathedral

Forest of Dean Stone

Cidermuseum

Corale „Jesus Christ The Apple Tree

Foto: Hereford Cathedral

(28.08.2013)