www.stone-ideas.com

Consejería de Hacienda nella città di Zamora: pareti di vetro dietro un muro in pietra naturale

Estudio Arquitectura Campo Baeza: Consejería de Hacienda, Zamora.

(Settembre 2013) I muri alti hanno un effetto fortezza: alti 7 m, con soltanto 2 passaggi bassi e qualche interruzione per le finestre. A dire la verità, non c’è proprio da meravigliarsi.

I muri fanno parte della nuova costruzione dell’Ufficio delle Entrate della città (Consejería de Hacienda) di Zamora, e per di più seguono la circonferenza dell’ ex giardino del convento.

Infatti, i muri fanno parte della nuova costruzione dell’Ufficio delle Entrate della città (Consejería de Hacienda) di Zamora, e per di più seguono la circonferenza dell’ ex giardino del convento. Quando il visitatore entra però nell’interno dell’impianto, viene colpito dall’apertura e della leggerezza: il visitatore si trova davanti ad un edificio che sembra essere fatto solo di vetro.

L’impianto di Estudio Arquitectura Campo Baeza è stato premiato nell’ ambito della Bienal Española de Arquitectura y Urbanismo 2012 e nel Premio Internazionale Architettura in Pietra de Marmomacc 2013. Oltre ad Alberto Campo Baeza colaborarono: Lorenzo Pablo Fernández, Pablo Redondo Díez, Alfonso González Gaisán e Francisco Blanco Velasco.

E’ interessante come gli stessi muri in pietra arenaria che avevano un effetto fortezza così marcato sembrano dare improvvisamente un’impressione accogliente e addirittura elegante.

E’ interessante come gli stessi muri in pietra arenaria che avevano un effetto fortezza così marcato sembrano dare improvvisamente un’impressione accogliente e addirittura elegante.

La pietra è la stessa con la quale sono stati costruiti la cattedrale che si trova affianco e tanti altri edifici storici nel capoluogo di provincia.

La pietra è la stessa con la quale sono stati costruiti la cattedrale che si trova affianco e tanti altri edifici storici nel capoluogo di provincia di 60.000 abitanti. Essa è stata fornita dalla ditta Areniscas de los Pinares.

Per quanto riguarda le pietre naturali bisogna evidenziare la pietra all’ angolo verso la cattedrale: è un blocco massiccio con le misure 2,50 x 1,50 x 0,50 cm e porta un’ iscrizione scolpita nella pietra. Quest’ultima dice „Qui è stata posata la prima pietra a maggio 2012“.

Per quanto riguarda le pietre naturali bisogna evidenziare la pietra all’ angolo verso la cattedrale: è un blocco massiccio con le misure 2,50 x 1,50 x 0,50 m e porta un’ iscrizione scolpita nella pietra. Quest’ultima dice „Qui è stata posata la prima pietra a maggio 2012“.

E’ comunque il vetro il materiale edile che domina di più l’impianto. Bisogna indicare, per esempio, che le vetrate esterne hanno un formato impressionante di 6 x 3 m e hanno uno spessore di 2,4 cm.

E’ comunque il vetro il materiale edile che domina di più l’impianto. Bisogna indicare, per esempio, che le vetrate esterne hanno un formato impressionante di 6 x 3 m e hanno uno spessore di 2,4 cm. Le vetrate interne hanno soltanto metà della grandezza. L’aria tra le due superfici serve come ammortizzatore di temperatura.

Una della vetrate porta l’ iscrizione „Qui è stata istallata nel maggio 2012 la prima vetrata“.

Una della vetrate porta l’ iscrizione „Qui è stata istallata nel maggio 2012 la prima vetrata“.

Comunque, gli architetti hanno capovolto con questo impianto il tradizionale modo di costruire dei paesi meridionali: infatti il cortile interno tradizionale di strutture abitative private di una certa grandezza è stato chiuso con un corpo in vetro; ciò che tradizionalmente è l’edificio diventa qui spazio libero; della facciata esterna rimane soltanto il muro esterno in pietra.

E dove sono i balconi che percorrono solitamente nel Sud l’interno di un cortile? Essi si trovano esternamente agli spazi aperti della casa in vetro.

„Costruire soltanto con la luce“, così gli architetti chiamano il loro concetto. Loro si riferiscono all’ antico sogno dei costruttori e a delle idee più moderne, come per esempio il progetto di Mies van der Rohe per un grattacielo in vetro per Berlin, Friedrichstraße.

Estudio Arquitectura Campo Baeza

Areniscas de los Pinares

Foto: Javier Callejas Sevilla

Estudio Arquitectura Campo Baeza: Consejería de Hacienda, Zamora.Estudio Arquitectura Campo Baeza: Consejería de Hacienda, Zamora.

(13.09.2013)