www.stone-ideas.com

La cappella del Ripon College in Inghilterra porta „un tessuto” in pietra naturale nella facciata

Ripon College, Cuddesdon Foto: Níall McLaughlinRipon College, Cuddesdon Foto: Níall McLaughlin

(Novembre 2013) Forse si potrebbe interpretare la parte esteriore della Casa di Dio così: l’architetto ha ricostruito in muratura i vecchissimi alberi circostanti in pietra calcarea. Sotto i tronchi lisci, sopra i rami come un tessuto e sopra in alto la zona dei nidi con il passaggio verso il cielo.

La Bishop-Edward-King-Cappella (Bishop Edward King Chapel) della quale stiamo parlando, fa parte del Ripon College a Cuddesdon nella contea inglese di Oxfordshire. La nuova costruzione ha ottenuto tante attenzioni in Gran Britannia, è arrivata alla finale per il Stirling Prize di quest’anno del Royal Institute of British Architects e ha ottenuto infine uno dei British Construction Industry Awards.

Il Ripon College è uno dei centri di formazione più importanti della Church of England, e gli altri edifici che ne fanno parte hanno esattamente quell’ aspetto che ci si aspetta da un nome prestigioso come per esempio Oxford.

L’edificio nuovo ha comunque una forma essenziale: si tratta di un tamburo ellittico. Foto: Front Elevation

L’edificio nuovo ha comunque una forma essenziale: si tratta di un tamburo ellittico. Ciò nonostante si inserisce bene nell’ ambiente – facciamolo spiegare dallo stesso architetto Níall McLaughlin: la posizione della cappella in mezzo agli alberi sul campus viene da lui definito come „pieno di vento e di luce e del fruscio del fogliame. Il nostro design vuole trasferire questa atmosfera nell’ edificio“.

Sopra l’anello inferiore che arriva a 3,5 m di altezza segue per 4 m quel „tessuto” nel quale vogliamo vedere le ramificazioni. Foto: Front Elevation

L’involucro esterno è stato rivestito con della pietra calcarea. Sopra l’anello inferiore che arriva a 3,5 m di altezza segue per 4 m quel „tessuto” nel quale vogliamo vedere le ramificazioni. I lati lisci delle pietre sono segate, i fronti sono stati lavorati a mano. Complessivamente sono stati murati qui quasi 36.000 elementi da muro con un formato 25 x 11 x 9 cm.

Nel progetto è stata „messa più attenzione all’ esecuzione dei dettagli che al prezzo“, si legge in un comunicato stampa. Foto: Front Elevation

Uno dei fattori di spesa erano le fughe per le quali è stata utilizzata una malta particolare. Foto: Níall McLaughlin

Nel progetto è stata „messa più attenzione all’ esecuzione dei dettagli che al prezzo“, si legge in un comunicato stampa. Uno dei fattori di spesa erano le fughe per le quali è stata utilizzata una malta particolare.

Sopra in alto la facciata si dissolve con una fila di vetrate con sostegni in pietra calcarea. Foto: Níall McLaughlin

Sopra in alto la facciata si dissolve con una fila di vetrate con sostegni in pietra calcarea. Da qui filtra la luce del giorno negli interni: in base al tempo viene illuminato generosamente, ci sono addirittura degli effetti arcobaleno nelle vetrate, o rimanendo per un po’ di tempo si può osservare il movimento delle ombre sulle pareti interni.

Gli interni sono entusiasmanti. Foto: Denis Gilbert

Gli interni sono entusiasmanti: i supporti in legno creano l’impressione dello scafo di una nave o di volte protettive e portano contemporaneamente lo sguardo verso l’alto.

Le spese complessive del progetto vengono indicate con 3,065 milioni di €. E’ stata utilizzata la pietra calcarea Clipsham fornita dalla ditta Stamford Stone. I lavori in pietra sono stati eseguiti dalla ditta Szerelmey, quelli in legno la Cowley Timberwork. Il consulente per le questioni in merito alle pietre naturali era Peter Harrison di Harrison Goldman.

Ulteriori progetti arrivati nella finale del 2013 per lo Stirling Prize

Ripon College, Cuddesdon

Níall McLaughlin

Stamford Stone

Szerelmey

Cowley Timberwork

Harrison Goldman

Foto: Níall McLaughlin / Front Elevation / Denis Gilbert

Ripon College, Cuddesdon. Foto: Níall McLaughlin(15.11.2013)