Dove abitano i benestanti in Europa

Densità del potere d’acquisto (purchasing power density) in Europa.

(Gennaio 2014) I cittadini dei paesi europei dall’Ucraina e dalla Turchia nell’est fino all’Islanda e al Portogallo nell’ovest avevano disponibilità, nello scorso anno, di complessivamente 8,62 mila miliardi per spese di consumo. Con una media statistica distribuita su tutti gli abitanti, ognuno di essi disponeva di 12.890 Euro. Questo è il risultato dell’analisi del potere d’acquisto elaborato dall’ Istituto Tedesco per Ricerche di Mercato, GfK Geomarketing.

Si tratta di una gigantesca somma complessiva, scritta per esteso 8.620.000.000.000 Euro. Più interessante è comunque l’osservazione paese per paese dei 42 esaminati, 27 dei quali sono membri dell’Unione Europea e 18 dei quali hanno l’Euro come valuta. Infatti, questa osservazione mostra dove abitano i benestanti in Europa.

Il Liechtenstein rimane, invariato, sul primo posto – con un potere d’acquisto pro capite di 58.844 Euro. Seguono gli Svizzeri con 36.352 Euro al secondo posto, e la Norvegia mantiene con 31.707 Euro pro capite il terzo posto. La Spagna mantiene la media con circa 12.370 Euro pro capite. La Moldavia forma il fanalino di coda, come già negli anni precedenti, con soltanto un approssimativo decimo di questa cifra (1.284 Euro pro capite).

Anche questa volta, l’Istituto di Ricerca di Mercato ha fatto dei calcoli sul potere d’ acquisto per abitante anche sulla base di singole regioni, come per esempio per l’area scandinava: i norvegesi sono nel confronto europeo sul 3° posto e anche i loro vicini Svezia (5° posto), Danimarca (7° posto) e Finlandia (10° posto) si classificano in modo eccellente. Al di fuori dell’Islanda (13° posto), tutte le “luci del nord” sono tra i primi 10 posti della classifica europea.

In questo, i norvegesi, nella media di calcolo, superano ancora con circa 10.000 Euro gli Svedesi, con 21.640 Euro pro capite. Considerando però il potenziale volume complessivo di mercato, la Norvegia viene battuta dalla Svezia: i circa 9,5 milioni di svedesi hanno un potere d’acquisto complessivo di 206 miliardi di Euro, mentre i circa 5 milioni di norvegesi arrivano, nonostante un potere d’acquisto maggiore quasi del 50 per cento, “soltanto” a 160 miliardi di Euro.

Interessante da analizzare è anche la densità del potere d’acquisto, cioé la somma che è disponibile per chilometro quadrato di superficie in una regione. La tabella in alto rappresenta questo. E’ naturale che qui emergono le capitali e i centri densamente popolati. I paesi soltanto scarsamente abitati rimangono indietro

GfK Geomarketing

Tables: GfK Geomarketing

(22.01.2014)