www.stone-ideas.com

Architettura con le pietre naturali: la leggerezza della pietra per (!) il suo grande peso

Latest news: workshop about Stereotomie (see below)

Giuseppe Fallacara riassume, a volte, dei concetti molto complessi in un’unica frase. „Con il peso delle pietre naturali si riesce a conferire alle costruzioni una grande leggerezza.“, questa è una delle massime seguite dal professore di architettura al Politecnico di Bari.

Fallacara ha scritto, insieme ad altri autori, un libro in lingua inglese su questo concetto („Stereotomy. Stone Architecture and New Research“, Presses des Ponts, Paris, 2012, ISBN 978-2-85978-468-3).

Secondo questo concetto si possono realizzare, per esempio, delle costruzioni moderne e spettacolari come le scale (vedi sopra), mostrate nel 2012 durante la Marmomacc.

L’idea risale però a delle tecniche antiche che vengono ricalcolate dal lato statico e ottengono delle nuove potenzialità attraverso l’utilizzo della tecnica.

Un’ulteriore sviluppo dell‘antichissimo arco di un ponte è la „Ponte Flex“ di Fallacara: qui i singoli monoliti sono stati collegati tra loro nella parte superiore con fibra di vetro e resina.

Per esempio: un’ulteriore sviluppo dell‘antichissimo arco di un ponte è la „Ponte Flex“ di Fallacara, che era stato esposto nel 2013 alla Marmomacc: qui i singoli monoliti sono stati collegati tra loro nella parte superiore con fibra di vetro e resina.

L’arco si forma soltanto quando questa catena morbida viene alzata. In questo caso poi diventa così resistente che lo si potrebbe spostare, per esempio, con una grande gru o un elicottero in una vallata, per inserirlo lì nelle spalle di un ponte.

L’arco si forma soltanto quando questa catena morbida viene alzata. In questo caso poi diventa così resistente che lo si potrebbe spostare, per esempio, con una grande gru o un elicottero in una vallata, per inserirlo lì nelle spalle di un ponte.

Quindi: due archi di quelli di Fallacara, entrambi inseriti in una spalla, mettere una copertura carrabile – con questa procedura, un ponte in un paesaggio isolato, per esempio in montagna, potrebbe essere presto finito.

Sul posto, la portata della costruzione deriva semplicemente dal peso delle pietre e dalla curvatura. Prima invece è compito della resina e della fibra di vetro di fungere da impalcatura di montaggio e da pietra finale. Il concetto è stato sviluppato alla Queen’s University di Belfast ed è stato brevettato.

In alcune costruzioni, come qui la cupola „Sphera“, i singoli elementi sono molto impegnativi.

In alcune costruzioni, come qui la cupola „Sphera“, i singoli elementi sono molto impegnativi.

Una cosa è chiara: i singoli pezzi devono essere abbinati correttamente.

Una cosa è chiara: i singoli pezzi devono essere abbinati correttamente.

In quel senso infatti le conoscenze degli scalpellini hanno sempre un ruolo fondamentale nel libro presentato.

In quel senso infatti le conoscenze degli scalpellini hanno sempre un ruolo fondamentale nel libro presentato.

Al knowhow degli scalpellini si aggiunge come sempre la scienza e la tecnica.

Nel caso di questi archi, dai quali può nascere per esempio un padiglione, i singoli pezzi hanno una forma ondulata su due lati. Questo li mantiene ulteriormente fissati al loro posto. Inoltre: attraverso le singole pietre nell‘ arco passa una fune di acciaio a mo‘ di tirante.

Nel caso di questi archi, dai quali può nascere per esempio un padiglione, i singoli pezzi hanno una forma ondulata su due lati. Questo li mantiene ulteriormente fissati al loro posto. Si potrebbe dire così che Fallacara non vuole fidarsi soltanto del peso della pietra come erano costretti fare i nostri antenati.

Inoltre: attraverso le singole pietre nell‘ arco passa una fune di acciaio a mo‘ di tirante.

Una tale costruzione a tirante viene utilizzata anche nel caso dell‘ obelisco storto. Esso potrebbe fungere, per esempio, come lancetta di una meridiana.

Una tale costruzione a tirante viene utilizzata anche nel caso dell‘ obelisco storto. Esso potrebbe fungere, per esempio, come lancetta di una meridiana.

Alla fine, si pongono le volte come completamento del arco.

Alla fine, si pongono le volte come completamento del arco.

Fallacara mostra nel libro l’abitazione „Domus Benedictae“ nell’Italia meridionale, nella quale una costruzione di questo tipo procura in estate un giro d’aria e un piacevole refrigerio.

Fallacara mostra nel libro l’abitazione „Domus Benedictae“ nell’Italia meridionale, nella quale una costruzione di questo tipo procura in estate un giro d’aria e un piacevole refrigerio.

Inoltre, la sala a più piani ha un effetto di spazio insolito.

Inoltre, la sala a più piani ha un effetto di spazio insolito.

Ance nella „Ardito House“ la copertura della veranda è stata creata con delle volte.

Ance nella „Ardito House“ la copertura della veranda è stata creata con delle volte.

Giuseppe Fallacara.

„Stereotomy. Stone Architecture and New Research“, Giuseppe Fallacara, Presses des Ponts, Paris, 2012, ISBN 978-2-85978-468-3.

Atelier Fallacara d’Architettura

Latest news: „Stéréotomie – les pratiques anciennes et nouvelles“ is the title of a workshop to be held in the Carrières Saint Maxim (Picardie) from June 28 until July 4, 2014. Languages will be French, English and Italian, participants are students of architecture and people interested in stone. Giuseppe Fallacara will be one of the teachers. More information: pdf.

(14.03.2014)