www.stone-ideas.com

Signora degli Anelli: la lampada in pietra „Spiralitosa“

Raffaello Galiotto, Serafini Luce: „Spiralitosa“.

Gli ombrelloni o ombrelli possono essere ripiegati per facilitare il trasporto. Il paralume della lampada “Spiralitosa“, sviluppata dal designer italiano Raffaello Galiotto, può essere raccolto. Interpretato liberamente il nome del prodotto significa „pieno di spirali e pietra“.

Raffaello Galiotto, Serafini Luce: „Spiralitosa“.

Il principio è semplice: da una lastra di pietra vengono fresati degli anelli concentrici. Gli anelli sono stati composti in modo obliquo in modo che scivolino automaticamente nella forma del paralume quando la lampada viene sospesa. Non possono cadere verso il basso.

Raffaello Galiotto, Serafini Luce: „Spiralitosa“.

Gli elementi possono essere però inclinati tra di loro in modo che si possa direzionare la luce della lampada in una determinata direzione.

Il materiale della lampada sulla foto è il travertino. Anche altri tipi di pietra vengono offerti dalla ditta Serafini Marmi, che si è specializzata con la filiale Serafini Luce su prodotti in pietra naturale e luce.

Nella produzione si crea soltanto pochissimo scarto perché, ad eccezione dello sfrido di taglio e del cono centrale, il materiale viene utilizzato tutto per gli anelli.

Le misure: 3 kg di peso, 0,5 cm di spessore degli anelli, 28 cm di diametro, l’altezza del singolo anello 3 cm, altezza complessiva 18 cm.

Serafini Luce

Raffaello Galiotto Industrial Design

Foto: Raffello Galiotto

Raffaello Galiotto, Serafini Luce: „Spiralitosa“.(13.04.2014)