www.stone-ideas.com

Beatriz Carbonell Ferrer: piccole storie della vita quotidiana e impronte di piedi

„Piccole storie“ vuole raccontare qualcosa, così ci scrive la scultrice spagnola Beatriz Carbonell Ferrer: „Mi piace toccare le domande molto comuni e di vita quotidiana che ci poniamo su famiglia, amici, relazioni e amore.”

Beatriz Carbonell Ferrer: „Caminos en Silencio” (Sentieri in Silenzio), alabastro, ferro, 210x170x90 cm.

Riguardo ai piedi, li vede come „parte importante di ogni persona – ci cresciamo sopra, lasciamo delle impronte con i piedi e loro sono il nostro collegamento con la terra.

Beatriz Carbonell Ferrer: Beatriz Carbonell Ferrer: „Viendo la Vida Passar” (Vedere, come passa la vita), marmo Rosso Alicante, ferro, 330x120x25 cm.

L’artista lavora con diversi materiali come legno, acciaio, ceramica, bronzo e plastica o silicone. Per il marmo ha una preferenza particolare: „Mi piace tanto il processo del lavoro, il rumore, la polvere, il martello, la levigatura, l’effetto lucido…”

Nonostante la durezza del materiale e la pericolosità degli attrezzi si sente molto bene al lavoro – le particolarità del materiale „mi portano a lavorare con disciplina, attenzione e concentrazione.

Beatriz Carbonell Ferrer: „Totems“, pietra e legno, altezza 70-100 cm.

Beatriz Carbonell Ferrer viene originariamente da Valencia e ha studiato alla Facultad de Bellas Artes de San Carlos de la Universidad Politécnica de Valencia. Ha partecipato a numerosi simposi internazionali ed è stata cofondatrice, nel settembre 2003, del gruppo Banda Ancha con 4 artiste.

Beatriz Carbonell Ferrer

Foto: Beatriz Carbonell Ferrer

Beatriz Carbonell Ferrer: „The Twins“ (Gemelli), 32x23x16 cm. Llíria marmo.

Beatriz Carbonell Ferrer.(18.05.2014)