www.stone-ideas.com

Marmo con lucidatura di pietre preziose

Paolo Ulian. Moreno Ratti: „Diamond“.

Conferire alla pietra naturale la lucidatura delle faccette come alle pietre preziose, questa è un’idea della „Surface Collection“, che i designer italiani Paolo Ulian e Moreno Ratti hanno sviluppato per il marchio Purapietra della ditta Moscato Marmi. Il primo pezzo della serie con i lavandini si chiama „Diamond“ (Diamante).

In questo caso è stato utilizzato il marmo di Carrara, comunque si possono utilizzare anche altre pietre naturali con colori diversi.

Paolo Ulian. Moreno Ratti: „Diamond“.

I due designer, attivi da tempo nel settore marmo e granito, hanno in questo modo definitivamente sfumato il limite tra pietre naturali e pietre preziose. L’esecuzione è stata semplice: il lato esterno del lavandino è stato levigato a faccette, così come è di consueto per i gioelli. Si tratta di triangoli, come quelli usati per il così chiamato taglio a rosa.

Le faccette non provocano, in questo caso, il famoso „fuoco“ delle pietre preziose, perché la luce non attraversa la pietra naturale provocando delle frazioni luminose.

Tuttavia, le faccette geometriche danno vita anche alla pietra naturale in modo particolare, perché rompono il percorso delle venature senza interromperlo.

Paolo Ulian. Moreno Ratti: „Diamond“.

„Diamond“ è disponibile nelle misure 50 cm di diametro e 18 cm di altezza, oppure in 45 cm di diametro e 15 cm di altezza. Per entrami le varianti è stata un sviluppata una leggermente inclinata.

Moscato Marmi, Purapietra

Paolo Ulian

Moreno Ratti

Foto/Rendering: Moreno Ratti / Paolo Ulian

Paolo Ulian (links), Moreno Ratti.

See also:
 
 

 

 

 

(27.07.2015)